Eco fashionista

Eco fashionista

24Bottles x Vivienne Westwood

24Bottles x Vivienne Westwood

Anche se in Italia stentiamo ad accorgercene, le bottiglie di plastica usa e getta stanno diventando oggetti demodè un po’ dovunque. Le alternative non mancano, la qualità e la sicurezza delle acque del rubinetto sono tra le migliori, eppure il nostro Paese rimane tra i maggiori consumatori di acqua in bottiglia al mondo.

Quali alternative? Bottiglie riutilizzabili pratiche e leggere, magari anche termiche, che non sembrino borracce da trekking, da usare anche in città. Se poi le volete pure made in Italy e con un design molto fashion, non potete non conoscere 24Bottles. Il brand è nato nel 2013 a Villanova di Castenaso (bo) dall’intuizione di Matteo Melotti e Giovanni Randazzo: combinare forma e funzione, incentivando le persone a fare cambiamenti positivi per sé e per l’ambiente con oggetti belli da vedere e comodi da utilizzare. Come una serie di bottiglie in acciaio 18/8, le più leggere sul mercato, con un design ricercato che si veste di nuovi colori almeno due volte all’anno, seguendo le stagioni della moda e le tendenze del momento.

vivienne westwood climate revolution

A proposito di moda, 24Bottles rinnova la collaborazione con Vivienne Westwood per una special edition della Clima Bottle con un design che porta l’attenzione sugli effetti dei cambiamenti climatici e sul futuro del nostro pianeta.
La grafica, su fondo verde brillante, è ispirata a una mappa disegnata a mano da Vivienne Westwood, rappresentazione della proiezione della NASA degli effetti dei cambiamenti climatici sul mondo se la temperatura della Terra dovesse salire di 4 gradi o più. Sul retro della bottiglia è stampata la scritta “Too fast to live – To young to die” con il teschio, ripresa dagli archivi storici della madrina dello stile punk.

Le bottiglie della special edition 24Bottles x Vivienne Westwood sono in vendita in tutti gli store della stilista britannica e in una selezione di negozi rivenditori del brand italiano.

Lascia un commento
*
*
*

Instagram