Eco fashionista

Eco fashionista

(Felicemente) vegan. Perché?

Non ricordo il momento esatto in cui ho iniziato a pensare che non volevo più mangiare carne, ma di certo ha a che fare con la lettura de La fattoria degli animali di Orwell. Avevo 12 anni, e il discorso con cui il Vecchio Maggiore convince gli altri animali a ribellarsi all’uomo mi colpì, forse anche più della satira politica. Ci sono voluti più di dieci anni prima che io potessi mettere in pratica questa scelta, ma ora posso dirmi felicemente vegana da una decina d’anni.

Il motore principale di questo cambiamento è stato l’animalismo (o meglio: antispecismo), cioè il desiderio di non essere più, io in prima persona, causa della sofferenza e della morte di decine di animali (quelli che sarebbero finiti nel mio piatto). Non voglio soffermarmi troppo su questo argomento, basterebbe pensare al fatto che produrre una bistecca, oggi, è diventato uguale a produrre abbigliamento low cost: stesso criterio economico dominante (minima spesa, massima resa) e dunque stesso trattamento per animali e t-shirt. Esseri viventi trattati come oggetti. A me non piace. Se volete vedere con i vostri occhi, comunque, qui trovate il documentario Earthlings.

Approfondendo l’argomento, poi, ho scoperto che un’alimentazione veg(etari)ana ha un impatto ambientale estremamente ridotto, se confrontato a una carnivora/onnivora che dir si voglia. Gli allevamenti sono estremamente inquinanti, e si basano su uno spreco insostenibile. Sono definiti “fabbriche di proteine alla rovescia” proprio perché il rapporto di conversione da mangimi vegetali per gli animali a cibo per gli umani varia da 1:30 a 1:4, a seconda della specie animale. Vale a dire: per ogni kg di carne che si ricava da un animale, lo stesso animale deve mangiare mediamente 15 kg di vegetali, appositamente coltivati.

A questo punto, vorrei spendere qualche parola su un altro motivo che mi rende felice di essere vegana. Sto proprio bene! Non che prima non stessi bene; semplicemente, sto meglio adesso. Mi sento più leggera, più energica. E poi, ho scoperto che un’alimentazione veg(etari)ana aiuta a prevenire tantissime malattie.  I dettagli scientifici li trovate qui, ci sarebbe troppo da dire!

Sull’argomento, un sito molto carino da visitare è VegFacile.info

Lascia un commento
*
*
*

Instagram